Il mondo della birra ha visto, seguendo le regole di una buona preparazione artigianale, sperimentazioni molto variegate. 

Gli ingredienti di base, quali il luppolo, il malto e i lieviti, si sono incontrati nel corso degli anni con ingredienti nuovi, dando vita a sapori ricercati che in parte affondando le proprie radici in tradizioni secolari e che in parte innescano un processo di innovazione. 

Abbiamo conosciuto le specialità più ricercate come la birra affumicata alle castagne, solida e saporita, oppure la ancora più affascinante birra al polline di api, ricca di proprietà benefiche. Tra le più celebri proprietà del polline come non citare la prevenzione di tante patologie come l’anemia e, grazie al suo ricco apporto di sali minerali, aminoacidi e vitamine è largamente usato anche in ambito sportivo.  

Vogliamo, però, affacciarci su uno scenario ancora più ampio, scoprendo la birra realizzata con un ingrediente che da sempre si rivela essere uno dei più versatili in cucina e non solo: le patate. 

Hai mai sentito parlare di birra artigianale alle patate? Adatta a tutti, priva di glutine e quindi perfetta per i soggetti celiaci, è una birra molto particolare. Scopriamo di più. 

Le patate: ingrediente segreto per una speciale birra artigianale

Le patate. Un tubero comune, economico, ormai coltivato in lungo e in largo sulla nostra penisola, ma che ha una storia ben più interessante da raccontare. 

Originarie del Sud America e, per la precisione del Perù e del Cile, le patate costituivano la base fondamentale nell’alimentazione delle popolazioni locali, gli Incas in particolare. 

È stato rivelato che esistevano oltre 50 varietà, dalla patata classica gialla, fino a quella dolce. 

Soltanto nel 1500 le patate approdarono nel nostro continente, ma abbiamo dovuto aspettare il 1700 e l’intervento di re Luigi XVI di Francia per veder nascere le prime coltivazioni di patate a larga scala. 

Il resto è storia. 

Questo semplice prodotto della natura oggi è considerato di fondamentale importanza per la preparazione di innumerevoli prodotti tipici, come non pensare alla Vodka, ma anche come base per piatti regionali famosi e deliziosi. 

Il contorno perfetto, gustose e saporite, declinabili in centinaia di preparazioni. 

Ma la loro storia non finisce qui. 

 

Curiosità sulle patate

Dall’arrivo delle patate in Europa fino ad oggi, ecco alcune curiosità che vale la pena di conoscere sull’ortaggio più celebre del mondo. 

L’ortaggio salvavita

Con l’avvento della patata in Europa si riuscì a combattere notevolmente il decremento demografico. Era considerato, infatti, l’alimento dei poveri, facilmente accessibile a tutti e questo ha permesso alle classi meno abbienti dell’epoca di fronteggiare la fame e le carestie. 

I mille usi delle patate

Oltre a poter essere utilizzata e mangiata per circa il suo 90%, tra polpa e buccia, le patate vengono utilizzate per molti scopi. Uno dei più diffusi è quello antiscottature. Mettere una fetta di patata su una bruciatura, infatti, ne allevia il dolore e il rossore. Perfino le donne in gravidanza trovano tregua dalle nausee masticando un piccolo pezzo di patata. E poi la preparazione di liquori, come la vodka o di bevande, come la birra di patate. 

Le patate ci hanno ispirato e così è nata una birra artigianale speciale, la Sgapatà

Alimento dietetico

Tralasciando i modi di cottura conditi e saporiti, come le patatine fritte, la patata è un alimento con un ottimo e salutare apporto calorico. Basta pensare che 100 g di patate corrispondono a circa 85 Kcal.

Quante varietà di patate

Sai quante varietà di patate esistono nel mondo? I numeri sono davvero incredibili poichè sono state classificate circa 7500 varietà di patate diverse. Negli ultimi anni gli scienziati stanno conducendo degli studi rivolti alla coltivazione delle patate nello spazio, per valutarne la crescita in condizioni diverse da quelle attuali. Le patate sono partite dal Perù per arrivare tra le stelle. 

La carestia delle patate

L’Irlanda ha subito tra il 1845 e il 1849 una incredibile carestia. L’agricoltura intera del paese fu messa in ginocchio, ma furono soprattutto le coltivazioni di patate ad avere la peggio, a causa di un microorganismo dannoso per il tubero, la peronospora. Questa carestia ebbe non poche conseguenze, poichè le patate erano l’alimento di base di tutta popolazione appartenente ai ceti medio bassi. Flotte di irlandesi disperati iniziarono a emigrare verso paesi più fortunati, lasciandosi alle spalle secoli di tradizioni, canzoni commemorative come Irish Rover, ancora oggi canticchiate tra le terre irlandesi. Ma l’Irlanda e la sua resilienza sono state sempre di grande ispirazione nel mondo della birra. Anche noi ci siamo lasciati ispirare dalle terre irlandesi, ed il prodotto è un vero e proprio capolavoro, una Porter da 10 e lode.

Birra artigianale alle patate

Tra curiosità e storia, ottimi valori nutrizionali e assenza di glutine arriva la birra di patate. Si tratta di una novità interessante in quanto può essere bevuta da tutti, comprese le persone che cercano un prodotto privo di glutine. 

La birra di patate nata nel Birrificio Arechi presenta un colore chiaro, tendente al dorato. Il sapore è caratterizzato da uno spiccato gusto intenso, beverina e profumata. 

La birra di patate Sgapatà ha un grado alcolico di 9,5° e si consiglia di berla fresca ad una temperatura di 6° in un bicchiere balloon.

patata

La patata è un ingrediente particolare che lascia alla birra un sentore terroso. Per esaltarne il sapore il Birrificio Arechi ha associato al suo utilizzo lo stile Biere de Garde, ovvero una Tripel di origine francese, maltosa che in origine viene imbottigliata in bottiglie di champagne con il tappo di sughero.

Questa birra si presta ad abbinamenti interessanti. Perfetta da servire durante una cena a base di carne, ma anche come fresco supporto per gustare un altro famoso piatto a base di patate, il Gateau. 

In sostanza, con la birra di patate, che ancora oggi è un prodotto poco diffuso ma apprezzato dagli intenditori, trova un ottimo compresso tra gusto, innovazione e soprattutto va ad ampliare la scelta per gli amanti della birra affetti da celiachia.