Seleziona una pagina

Cosa c’è di meglio di un buon boccale di birra fresca dopo una dura giornata di lavoro? Secoli di tradizione e di rigorosa pratica sono spillati in una bevanda bevuta oggi da miliardi di persone in tutto il mondo. Ma da dove ha origine la più famosa bionda fermentata? Chi ha inventato la birra? Facciamo un salto indietro nel tempo alla ricerca delle radici di questa bevanda e di colui che può essere considerato l’inventore della birra.

L’inventore della birra? Lo stesso della ruota!
chi-ha-inventato-la-birra

Molto probabilmente la birra è stata inventata nel periodo in cui l’uomo ha iniziato a praticare l’agricoltura. La bevanda si diffonde rapidamente in diverse parti del mondo: la birra nasce, così come noi la conosciamo in Mesopotamia ed in Nord Europa, mentre in Giappone sotto forma di Sakè ed in America Latina sotto forma di Chicha, birra di mais.

E’ impossibile sapere chi ha inventato la birra, ma molto probabilmente è stato il popolo curdo ad avviare la prima forma di produzione, dato che sono stati i primi ad avviare la produzione di cereali circa 7000 anni fa. Sin dall’inizio è stata considerata con un alimento sano e nutriente, tanto che fino all’800 non esisteva acqua potabile e molti preferivano bere birra, ricca di acqua pure e di preziosi sali minerali.

Successivamente è stata scoperta la maltazione: cuocendo una zuppa di cereali germogliati fu scoperto un sapore più dolce rispetto all’antica ricetta della birra che prevedeva l’uso di cereali freschi. Quale popolo ha inventato la birra? Se i curdi sono stati i primi a coltivare i cereali, i sumeri furono i primi a produrre quella che oggi noi conosciamo come birra, tanto che la bevanda veniva considerata tipica della Mesopotamia.

Il popolo che ha inventato la birra: i Sumeri e la dea della birra

I sumeri conoscevano già vari tipi di malti a seconda della tostatura e avevano una dea chiamata Ninkasi, che tradotto significa “Signora che prepara birra”. Questo perché erano le donne a preparare la birra ogni giorno, masticando i grandi e sputandoli in una pentola. In questo modo attivavano gli enzimi necessari alla produzione di zucchero. Ecco perché molti storici, alla domanda chi ha inventato la birra, rispondono quasi all’unisono: è stata certamente una donna!

popoli-che-hanno-inventato-la-birra

Con il passare del tempo anche altri popoli iniziarono ad inventare una propria produzione, ad inventare la birra con le specialità tipiche del proprio territorio. Tra questi i Frigi e gli Egizi, che nella preparazione usavano anche il miele, fonte di zuccheri, frutta e lieviti naturali. Gli Egizi, in particolare avevano una tecnica particolare per la produzione: sfornavano prima un pane d’orzo molto croccante, lo sbriciolavano e con quello ci facevano la birra.

inventore-birraCon il diffondersi della cultura greca e latina, la birra passa in secondo piano a favore del vino, che veniva prodotto di ottima qualità e riconosciuto come la bevanda degli dei, tanto addirittura da credere nel dio Bacco. Nel Nord Europa, invece, dove la vite non riusciva a crescere, la birra continuava ad essere prodotta e consumata dai popoli conosciuti dai romani come barbari. I Vichinghi avevano addirittura una funzione cerimoniale dedicata a questa loro speciale bevanda.

I popoli che hanno inventato la birra, tuttavia non producevano una bevanda luppolata. Il luppolo infatti è stato introdotto tra gli ingredienti della birra solo dopo l’anno mille, addirittura con una regolamentazione della monaca tedesca Sant’Hildergarda di Bingen, considerata da molto come la persona che ha inventato la birra che oggi noi siamo abituati a bere.

A seconda dell’area geografica di provenienza, gli antichi popoli europei utilizzavano diverse erbe ed aromi: i Vichinghi usavano il ginepro – il cui uso è rimasto nella birra finlandese Sahti. In area fiamminga si usava una miscela di erbe chiamata Gruyt, che veniva controllata dalla Chiesa. Un ricordo di queste birre si ha con le blanche che sono aromatizzate con coriandolo e scorza d’arancia amara.

La prima birra inventata era torbida e densa

la-prima-birra-prodottaI popoli che hanno inventato la birra, inizialmente non effettuavano l’ammostamento ma versavano lentamente l’acqua bollente in una pentola piena di cereali. Proseguivano la bollitura solo se erano presenti erbe aromatiche particolari, visto che la bollitura eliminava troppe proteine che rendevano la birra un prezioso alimento. La bevanda che siamo noi abituati a bere, invece, è limpida perché viene effettuata la bollitura.

Con il passare del tempo la tecnica si è perfezionata: all’invenzione dei lieviti di Pasteur, alla potabilizzazione dell’acqua… Alla fine dell’800 la produzione della birra venne portata su scala industriale, con un peggioramento qualitativo del prodotto, diventato leggero ed insapore. Fu solo negli anni ’70 che alcuni birrifici artigianali negli Stati Uniti iniziarono a riproporre, con grande successo, i vecchi modelli di preparazione.

In Italia questa “moda” è arrivata solo negli anni ’90 e prosegue ancora oggi, sperando che riesca a proporci un prodotto sempre migliore. Ricordiamo infine la frase di Platone:

“Chi ha inventato la birra doveva essere un uomo saggio!”