Chi vuole farsi un giro in Germania ad assaggiare birre, e non vuole incominciare dalla canonica Baviera con le sue Weiss, può andare a Colonia.

 

In questa città “santa” si può bere la Kolsch, che insieme all’ Alt prodotta nella vicina rivale Dusseldorf, fa parte dell’ex categoria del BJCP delle fermentazioni miste. Sono infatti birre con lieviti ad alta fermentazione lagerizzate. Il risultato in entrambi casi è una birra dall’estrema facilità di beva ma anche estremamente delicate. Come si vede nel video qui a fianco o in quello del sito berebirra

colonia germania 2 colonia germania 3

 

Gli ingredienti sono gli stessi per entrambe e rientrano nel Reinheitsgebot, solo malto, luppolo lievito e acqua.

Nel video si nota come in tutti i locali in cui sono andato il servizio viene sempre effettuato a caduta da una botticella, il bicchiere dell’Alt viene riempito in un solo colpo mentre quello della Kolsch in due colpi… ma cominciamo il viaggio.

 

Appena usciti dalla stazione la prima cosa che notiamo è la splendida cattedrale, che da sola merita la visita della città. Quando Federico Barbarossa rase a suolo Milano portò le reliquie dei Re Magi dalla basilica di sant’Eustogio a Colonia, e sono ancora conservate all’interno della cattedrale in uno scrigno d’oro. Il campanile è il secondo più alto d’Europa, è possibile visitarlo ma non ce l’abbiamo fatta a salire fino in cima troppo alto e troppo freddo, c’erano anche -8 gradi!!!

Il primo birrificio che si può incontrare nei pressi della cattedrale è lo storico Fruh. Quasi nessun birrificio qui ha l’impianto in sede, data la mole di lavoro hanno in città solo il locale di mescita. Qui s’incomincia a prendere confidenza con il rituale della degustazione delle Kolsch. Appena seduti ti portano la birra in un bicchiere da 0,2 cl e continuano a portare birra finchè non si copre il bicchiere con il sottobicchiere. Il tutto accompagnato dalla tipica gastronomia tedesca a base di maiale, crauti e patate. Questa zona per chi non lo sapesse è anche famosa per i vini, tra cui il Riesling. Colonia è famosa anche per il carnevale, la città e le birrerie erano piene di persone vestite così

colonia germania 4 colonia germania 5 colonia germania 6

 

Andando verso il fiume Reno si possono incontrare altri due birrifici, il più vicino alla chiesa di San Martino e Peters, che personalmente ho trovato un po’scarico, magari era un fusto aperto da un po’. La Kolsch appena si produce si deve consumare, non viene spillata con anidride carbonica!

Lungo il fiume Reno c’è il resto del centro storico di Colonia che si è conservato, ed è qui che in un edificio tipico troviamo Sunner

colonia germania 7 colonia germania 8

Manco a dirlo birra eccezionale, credo la migliore provata a Colonia, ed è l’unico birrificio che abbiamo visitato a produrre anche la Weiss. La Baviera non è l’unico posto in Germania a farla!

Nei pressi di Sunner c’è la piazza del Mercato ed alla spalle la facciata del municipio, che era in ristrutturazione. Sotto la piazza si può visitare il Praetorium, che è l’ex palazzo del governatore Romano. Furono infatti i nostri avi a fondare la città, che in seguito alla nascita della moglie del futuro imperatore Claudio venne chiamata Colonia Claudia Agrippa Ubiorum.

colonia germania 10 colonia germania 11

 

Ci possiamo quindi spostare un po’ lontano dal centro storico per visitare qualche altro monumento eccezionale e qualche altro birrificio. Andiamo a visitare la chiesa di Santa Maria in Campidoglio, che sorge sul tempio Romano di Giove Capitolino

E nei pressi possiamo andare a bere da Malzmulle, dove possiamo anche assaggiare la tipica merendina della Germania, a base di pane nero, formaggi, cetrioli e taaaaaanto maiale

colonia germania 12 colonia germania 13

 

La Kolsch viene sempre servita in tipici vassoi con maniglia, purtroppo i camerieri sono velocissimi e non sono facili da fotografare

Nei pressi un altro locale degno di nota è Reissdorf, locale piccolino incastonato in un edificio sopravvissuto ai bombardamenti della RAF

colonia germania 14 colonia germania 15

 

E dal nulla spunta la chiesa di San Pantaleone, un autentico gioiello. Avevo pure letto della sua esistenza ma non sapevo dove fosse. Realmente entusiasmante

Dalla parte opposta della città c’è la chiesa di san Gereone, uno dei primi santi di Colonia. Chiesa meravigliosa dalla pianta centrale simile alla chiesa di Santa Sofia a Costantinopoli

colonia germania 16 colonia germania 17

 

Cosa possiamo bere dopo aver visitato la chiesa? Andiamo da Paffgen, che è un po’ nascosto ma la birra è eccezionale!

Dopo aver visitato appieno Colonia possiamo andare a Dusseldorf. La città non ha molto da offrire perchè ha sempre vissuto all’ombra della vicina, con cui è in piena rivalità, il lungofiume è dominato dalla mole del municipio ed ha un corso molto ben curato ed elegante.

colonia germania 18 colonia germania 19 colonia germania 20

 

Nel pub crawling pomeridiano abbiamo visitato Kurzer, l’unico locale con l’impianto a vista, Uerige che è dove abbiamo girato il video della spillatura, e Fuchsen, che è il più importante della città
Al contrario di Colonia che è una città caposaldo del Cattolicesimo qui è il Protestantesimo a farla da padrone, non c’è un duomo ma una bella chiesa Evangelica in piazza Martin Lutero
Esiste però sul corso una bella chiesetta barocca, dedicata a sant’Andrea

colonia germania 21 colonia germania 22

La sera andiamo a cenare da Schumacher, a metà strada tra la stazione ed il centro città
birra germania 19

Nei pressi di Colonia, nella città di Bruhl, segnaliamo il castello di Augustusburg, patrimonio dell’Unesco, con annessa casina di caccia chiamata Falkenstein. Era la residenza dell’arcivescovo di Colonia, che era anche il padrone della città. Sconsigliamo di visitarla a Gennaio perchè non si può visitare l’interno ma il bosco è carino. Nella casina di caccia è presente un locale ma non ci siamo fermati.

Finisce così la nostra visita interessante all’enogastronomia di questo angolo della Germania, un viaggio mistico fondamentale per un appassionato di birra. Colonia ha tuttavia qualche difetto, sappiatelo prima di partire. Fa veramente freddo, c’è poca conoscenza dell’Inglese quindi armatevi di pazienza. Purtroppo il centro storico, come in altre parti in Germania, è stato raso al suolo dalla RAF quindi questi bellissimi monumenti sono sconnessi tra loro. Se volete visitare le attrazioni ricordatevi che chiudono alle 5 p.m. poco male, ci possiamo dedicare completamente al pub crawling

Vi linko anche la mappa dei locali da visitare

https://www.google.com/maps/@50.9385617,6.9522856,16.25z/data=!4m3!11m2!2sVHd3fW9XEL2Bq2AJI9X_8PpBeuM3VA!3e3

Proust!