“L’acqua può diventare una buona bevanda solo se mescolata con malto e luppolo.”

Dice così un proverbio tedesco. E tra i vari ingredienti, e passaggi, per la preparazione della birra c’è proprio il luppolo. 

Cos’è il luppolo? Dove si trova la pianta e quali altre caratteristiche nasconde questo magico elemento?

Voglio parlartene, introducendo anche alcune tipologie di luppoli degne di nota. 

Che cos’è il luppolo

Il luppolo è una pianta erbacea perenne. Il suo ciclo vitale può durare fino a 20 anni e può raggiungere altezze che arrivano fino ai 10 metri. Si tratta di una pianta rampicante, Una caratteristica del luppolo è che è una pianta dioica, ovvero che i fiori si differenziano tra maschio e femmina. Il fiore maschio presenta un’infiorescenza a pannocchia. Il fiore femmina, invece, è caratterizzato da un’infiorescenza a forma di cono. 

La pianta di luppolo fiorisce in estate e vive al meglio in ambienti freschi, non eccessivamente caldi e con a disposizione un terreno molto fertile. Lungo alcuni fiumi, il luppolo cresce in maniera spontanea, sia in zone pianeggianti che in alture fino ai 1200 metri. 

È facile imbattersi in piante di luppolo selvatico in tutte le regioni d’Italia, dal nord al sud. Questa pianta è davvero resistente, può sopravvivere fino a temperature molto fredde.

A cosa serve il luppolo? In alcune regioni della Germania e del Nord Italia viene utilizzato in cucina, utilizzati come degli asparagi. Anche in medicina il luppolo trova campo di applicazione, essendo un elemento sedativo. Ma il suo ben più noto utilizzo, l’uso più comune è per la produzione della regina delle bevande: la birra.

Oltre al luppolo selvatico, al quale ho accennato, esistono tante varianti in commercio, coltivazioni dalle quali si ottengono luppoli diversi per alcune caratteristiche. Voglio parlarti di alcuni luppoli speciali. 

Saaz, il luppolo nobile

Le sue radici partono dalla Repubblica Ceca, nella città di Saaz a cui deve il nome. Eppure questo luppolo è arrivato anche con alcune varietà in Nuova Zelanda, in America e in Belgio. 

Utilizzato soprattutto come luppolo aromatico, in quanto la percentuale di alfa acidi al suo interno è molto bassa, questo luppolo in compenso è caratterizzato da un’alta concentrazione di alfa-beta acidi, che lo rendono un luppolo ideale a conferire alla birra prodotta sentori, profumi e aromi delicati. Il luppolo in questione rilascia aromi particolarmente speziati, legnosi e viene utilizzato per la produzione della birra in stile Pilsner

Un luppolo amato da tutti che come aspetti meno vantaggiosi si presenta in misura più piccola della media. 

La nostre birre Saracena, Brigante, Brutus e Sichelgaita nascono dall’utilizzo del luppolo Saaz. Provale in una degustazione. 

Quanto costa il luppolo Saaz? Il costo di questo luppolo è di circa 25,00 € al kilo. 

Nelson Sauvin, tra amore ed odio

Quando un luppolo ha un carattere così importante e un gusto deciso sia nella parte amara che in quella degli aromi, ci si schiera a forza di cose in due fazioni: quelli che lo amano e quelli che lo odiano. 

Questo luppolo viene dalla Nuova Zelanda e, come suggerisce il nome, ricorda odore e sentori del vino Sauvignon. Ha uno spiccato sapore di frutta, in particolar modo di uva. Eppure è uno dei luppoli più utilizzati nella produzione di birra artigianale neozelandese. 

Quanto costa questo luppolo? Questo luppolo costa circa 60 € al kilo. 

Sorachi Ace, storia di un riscatto

Erano gli anni 70 quando un birrificio giapponese, Sapporo, scarta un nuovo luppolo sperimentale, il Sorachi Ace. Purtroppo il risultato ottenuto non era quello desiderato. Molti, moltissimi anni dopo alcuni coltivatori provenienti dall’America lo hanno recuperato. Ecco che il luppolo  Sorachi Ace, con i suoi sapori forti, intensi, di limone e fiori, ha vissuto il suo innegabile riscatto ed oggi viene utilizzato per la realizzazione di birre straluppolate. 

Il costo del luppolo Sorachi Ace è di circa 40 € al kilo. 

Cascade, il sogno americano

Dalle distese dell’ovest americano, nasce per caso uno strano incrocio tra il luppolo Fuggle e il Serebrianker, un luppolo rosso. Il terreno dove si incrociano queste due varietà è perfetto per dare vita ad un luppolo resinoso, pieno di sapore di agrumi, perfetto per la produzione delle India Pale Ale. 

Un luppolo che non è solo antico, amato e pieno di sapore, ma che è stato protagonista anche di una ricerca condotta dall’università dell’Oregon, su come dare vita a luppoli sani, floridi e resistenti ai parassiti.  

Il costo al kilo di questo luppolo è di circa 55 €.  

East Kent Golding, il lord inglese dei luppoli

Conosciuto anche con il suo acronimo, l’EKG è un luppolo di origine antica, coltivato soprattutto nelle campagne inglesi. Il terreno sul quale cresce questo lupolo dà un grande contributo al sapore, in quanto si tratta di un terreno gessoso, pieno di sale e minerali. Questo, le condizioni climatiche e la famiglia d’origine, ovvero la Golding, conferiscono a questo luppolo un sapore di noci e nocciole, di miele e lavanda. Non ha un sapore amaro e il costo a cui puoi acquistare questo luppolo in commercio è di circa 28 € al kilo. 

Hallertau Magnum, l’incrocio tedesco

Questo luppolo, incrocio tra due tedeschi molto resistenti e performanti, viene creato nel 1980 ed è, oggi, uno dei luppoli più coltivati in assoluto. Il motivo? È una varietà di luppolo molto resistente a parassiti, malattie e disagi di vario genere. Il suo utilizzo principale è quello di amaricante della birra, appunto perché il sapore amaro spicca moltissimo. Il costo di questo luppolo è di circa 41 €.

Mandarina Bavaria, luppolo o agrume?

Il nome non lascia dubbi. Il luppolo Mandarina Bavaria sa di mandarino, in maniera forte e spiccata. Questo sapore agrumato lo rende un luppolo perfetto sia per dare aroma alla birra. che per la parte amara. Si tratta di un luppolo giovane, nato in Germania meno di 10 anni fa. Promette bene e il suo costo è di circa 22 € al kilo. 

Conclusioni 

Sono solo alcune, queste, di varietà di luppolo esistenti. Tra le altre cose questo mondo è in continua espansione e i birrifici investono di continuo in ricerca, sperimentazione e nell’immissione di nuove varietà. 

Scopri di più riguardo al luppolo in questa sezione. Ti aspettiamo al nostro birrificio e al punto vendita a Salerno!