Seleziona una pagina

Le spezie da sempre fanno un po’ parte della cucina occidentale, un tempo erano una merce riservata ai ceti ricchi perché dovevano essere importate dall’oriente ma col progresso fortunatamente sono diventate alla portata di tutti. In questa piccola guida vediamo assieme quali sono le spezie che possono essere utilizzate per preparare la birra.

spezie-birra

Da sempre inoltre fanno parte della birra, all’inizio non esisteva il luppolo per contrastare il dolce del malto e si usavano un po’ tutte le spezie e le erbe a disposizione. La birra si può anche aromatizzare con le resine, quali la mastica o la mirra, è fatto estremamente poco perché sono difficili da usare e non c’è una vasta letteratura sull’argomento.

[Leggi anche: Luppolo selvatico nella birra]

Al contrario possiamo trovare su internet un vasto ricettario su come usare le spezie e la birra. La prima differenza da fare è tra spezie, che sono frutti o parti della pianta officinale essiccata ed erbe aromatiche, che sono foglie e spesso sono consumate fresche. L’uso di erbe aromatiche, così come di fiori, è da centellinare nella birra perché possono lasciare un aroma vegetale estremamente invadente.

L’uso di fiori e frutta

Tra i fiori che si possono usare possiamo parlare dell’ibisco, dalle proprietà rilassanti, che lascia un bel colore rosso ed sapore avvolgente. Si può usare il caffè per dare un leggerissimo colore scuro ed il tipico aroma tostato, ma è estremamente difficile da usare perché è potente. Il sale si usa per le Gose di Lipsia  insieme al coriandolo e per la nostra Silvatica, un leggero tocco salato rende la birra più desiderosa da bere.

Un po’ tutte le spezie vanno usate con un ordine di grandezza di 0,1 g/l altrimenti sono fastidiose. Le buccia d’arancia o di limone sono usate nelle blanche per dare quel tocco speziato, si possono usare fresche o secche. Nelle blanche si usa anche il coriandolo che dà un aroma simile al prezzemolo.

Alcune spezie da usare nella birra

Nelle birra si può usare il pepe, che sia nero o rosa con quel retrogusto fragoloso, per dare un pizzicotto al naso ed una potenza di bevuta. Anche lo zenzero può contribuire a rinfrescare la bocca e dare quel tocco di freschezza in più. Usata molto nelle birre di Natale e nella nostra Saracena è la cannella che dà quel sapore di dolce speziato unito ad un po’ di noce moscata.

Nella birra possiamo usare anche il peperoncino con parsimonia per rendere la birra più dissetante. Chiodo di garofano  e zafferano sono spezie molto potenti, non sono consigliate perché andrebbero usate col contagocce altrimenti la birra diventerebbe imbevibile.