Continuano i viaggi birrari e questa volta ci portano alla scoperta di Praga e della Repubblica Ceca.

A Praga le serate e le giornate vengono scandite dal grande orologio astronomico nella piazza centrale e dal tintinnio dei boccali di birra, tra un brindisi e l’altro, nei tanti pub dalle vibrazioni medievali e non solo. 

A Praga la birra non è solo una bevanda, ma è un modo di vivere la convivialità. Si tratta di un momento di vita comune godurioso e appagante per la socialità. 

 

La birra nella Repubblica Ceca: tra tradizione e innovazione

A Praga la birra si indica con il termine Pivo e va detto che la Repubblica Ceca è tra i maggiori consumatori di birra al mondo. 

Questa grande passione nei confronti della birra a Praga, e in tutta la Repubblica Ceca in generale, si traduce in un’offerta molto ampia di tipologie di birre. Nelle tante, tantissime birrerie ceche hai la possibilità di provare birre particolari, estrose, talvolta inusuali e da un gusto nuovo, oltre a quelle che sono le birre della tradizione, uno dei modi più economici di consumare una bevanda dissetante. 

La birra in Repubblica ceca, infatti, ha un costo minimo rispetto a tanti paesi europei. Puoi acquistare un boccale per meno di 2 euro, soprattutto nelle zone meno centrali delle città. 

Le tipologie di birre da provare a Praga e in Repubblica Ceca

Stilare una lista delle birre da provare a Praga è un’impresa ardua, perché si ha accesso ad una quantità di tipologie e versioni classiche davvero enorme.

Come non fare riferimento, intanto, alla birra ceca per  eccellenza: la Pilsner

La Pilsner, conosciuta largamente anche con l’abbreviazione Pils, è uno stile di birra che è nato e si è evoluto in Repubblica Ceca, nella città di Plzeň, dalla quale prende il nome. 

Solo a Pilsner viene utilizzato questo nome, perché è un marchio IGP. Nel resto della Repubblica Ceca la stessa birra è denominata in maniera classica “birra chiara”.

Gli ingredienti semplici, in particolar modo il luppolo Saaz, la rendono una delle birre più beverine e piacevoli. 

Contraddistinta da un colore chiaro, da leggerezza e da una bassa fermentazione, inizialmente questa tipologia di birra ha spinto i maestri birrai ad escogitare nuovi metodi per mantenere la produzione in ambienti più freschi possibili. 

Per una degustazione autentica della birra Pilsner in Repubblica Ceca vale la pena una visita al birrificio Pilsner Urquell

Esperienza al birrificio Pilsner Urquell

Da una storia di rivolta ottocentesca, che vide oltre 30 botti di birra rovesciate, poiché la gente chiedeva una birra di qualità, nascono le fondamenta, a Pilsen, del birrificio più famoso della Boemia, regione della Repubblica Ceca. 

La birra Pilsner nasce qui, tra fonti di acqua pura e cristallina, tra ricette perfette e tra grandi botti, tra l’utilizzo di bottiglie in vetro pregiato. 

La ricetta è semplice: luppolo Saaz, orzo e malto. 

La Pilsner ha subito sicuramente tante evoluzioni, ma la sua essenza ceca, quella che l’ha resa famosa in tutto il mondo, è rimasta autentica. 

Oggi si può dire che il birrificio, da cui sono nate delle catene in franchising, offre un’esperienza molto piacevole. All’interno della struttura si può effettuare una visita tra le nozioni storiche e godere di una buona degustazione. 

Degustazioni dove non può mancare il filetto di lucioperca, un pesce povero ma gustoso.

Le particolari birre della Repubblica Ceca

Durante l’esperienza birraria a Brno ho avuto la possibilità di partecipare ad un evento che, a novembre, è senz’altro quello con l’eco più ridondante in fatto di Homebrewing. 

In particolare l’evento è Il Moravian Homebrewers Meeting

Quest’anno l’evento si terrà a dicembre, e sarà possibile assistervi anche online. 

Tra le birre che vanno assaggiate a Praga e in tutta la Repubblica Ceca c’è la Tankovè pivo, una birra che non è né filtrata né pastorizzata, che sa di fresco. Questa birra prende il nome dal contenitore Tank, collegato direttamente al rubinetto che la versa nel bicchiere. La particolarità di questa birra è che non ha mai un contatto con l’aria e deve essere consumata in tempi abbastanza brevi. 

Si trovano, a Praga, tante birre aromatizzate come quella alla clorofilla. Ammetto che il sapore non ha nulla di eccelso, e che forse l’aromatizzazione di questo tipo non lascia al prodotto finale nessun valore aggiunto, se non un sapore troppo insistente e non troppo piacevole. 

La maggior parte delle birre ceche le si possono provare alla festa della birra di Praga, il Pivnì Festival. Questo festival avviena a maggio e dura più di due settimane. 

Le migliori birrerie di Praga

Oltre al birrificio dell’800 che abbiamo visto, vale la pena fare un salto in alcune birrerie tipiche a Praga, accompagnando la degustazione di birre con i patti della tradizione praghese, a base di carne, di cereali e di zuppe. 

Ogni birreria a Praga è molto caratteristica, perché la cultura medievale è ancora molto insista nell’atmosfera della città.

Un luogo che vale la pena visitare è il Monastero di Strahov. Qui potrai assaggiare, tra una visita e una mostra d’arte, una delle più celebri birre della tradizione monastica, la St Norbert. 

Zlý Časy, invece, è un delizioso birrificio a conduzione familiare che offre la possibilità di scegliere tra tanti prodotti e di abbandonarsi ad una degustazione completa. 

U Medvídků è il posto ideale per chi vuole avventurarsi tra le atmosfere antiche di Praga. Qui nacque a metà del 400 il primo teatro cabaret e sempre qui puoi assaggiare una delle birre più alcoliche e forti del mondo, la XBeer 33

Conclusioni

Lou Reed ha detto che “Praga è una cittá incredibile, di un altro secolo, di un altro mondo.”

Ed è così. Tra la sua magia, tra i suoi segreti, tra le sue strade, Praga non smette di stupirci, piccola com’è, a offrire la varietà di storia, di racconti e di birre. 

Un salto a Praga è d’obbligo e mentre programmi il tuo viaggio in Repubblica Ceca, dai uno sguardo allo shop.